21.9.10

da "solutus" (Shelter, 2010)

VIII
...
Preferite che comunichiamo in questo modo. Per me non ha molta importanza. Quindi senti quello che faccio. Vi lascerò scegliere. Mi dispiace. Questo non si può fare. Altroché. È per questo che siamo qui. A che ti servono. Sono molti anni. Come fa a saperlo. Se la riconosco. Là in mezzo. Il fabbricato in fondo alla strada. La finestra all’ultimo piano. Ho capito. Potrebbe essere chiunque. In realtà le assomiglia. Le piace curiosare però. Vedere come si fa. Quella è la cantina. Pensi che abbia commesso qualche reato. Casualmente. Sì. Ci ha fatto entrare. In casa. Speriamo che R. ce lo sappia dire. Quando parleremo con lei. Pensi di poterle parlare. Vedrai. No. Non è chiuso. È bloccato. 

 

[ marco giovenale, shelter, donzelli 2010 ]