17.6.10

What to do with Poetry

L'Angolo del Collezionista

"What to do with Poetry"

Opere dalla Collezione Gianfranco Bellora


Mart, Rovereto

5 giugno 2010 - 22 agosto 2010
A cura di Giorgio Zanchetti e Daniela Ferrari




L’esposizione “What to do with poetry.” presenta le opere provenienti dalla raccolta del collezionista e gallerista milanese Gianfranco Bellora. Scomparso nel 1999, Bellora ha lasciato la gestione della propria collezione alla moglie, l’artista Anna Spagna, che nel 2003 ha deciso di lasciare al Mart come deposito a lungo termine un nucleo di circa 140 opere.

Ora questa panoramica, curata da Giorgio Zanchetti e Daniela Ferrari, è l’occasione per scoprire una parte della ricerca artistica italiana degli ultimi quarant’anni, ancora poco nota, e che riguarda quegli artisti attratti dal gesto e dalla scrittura, che furono i protagonisti nel 2008 dell’importante mostra del Mart “La Parola nell’Arte”.

Sono queste ricerche che, in coincidenza e in parallelo con la feconda stagione dell’arte concettuale, a partire dalla metà degli anni Sessanta hanno prodotto esiti particolarmente felici da parte di artisti come Emilio Isgrò, Ben Vautier, Lamberto Pignotti, Gastone Novelli... (continua)




Sarenco, Non eravamo poeti, 1972