18.8.07

Greta Rosso: Grandine


è che noi avevamo smesso

di crederci:
la grandine, e i gradini di ametista che ri-
salivano le nostre cortecce cerebrali senza mai
giungere a meta effettiva
o solo la metà inattiva di un'intenzione
affatto accettata

avevamo smesso di crederci, di
posare croci sulle nostre mani da letargo, di
contrattare con il cuore rincretinito un nuovo
sistema nervoso
dove sentire sarebbe stato infine sentire e non più
pensarci sopra:
la grandine, quand'è arrivata
non ho dovuto levar le tende
perchè ero già altrove
ricominciato a crederci che
c'era ancora da rannicchiarsi
e ammirare questo cielo che viene giù e cola via
proprio come

(un ostacolo senza corridore)