11.1.18

compostxt (2007-2017)



COMPOSTXT SI FERMA QUI MA CONTINUA SU

/

COMPOSTXT STOPS HERE BUT GOES ON AT


















11.12.17

Ibridi Fogli a Salerno


Ibridi Fogli

minimalia, ephemera, collezioni e libri d’artista 1977-2017
a cura di Antonio Baglivo e Vito Pinto




15 dicembre 2017 - 30 gennaio 2018



ARCHIVIO DI STATO DI SALERNO

Piazza Abate Conforti - Salerno





[dal comunicato stampa]

Dal 15 dicembre 2017 al 30 gennaio 2018 l’Archivio di Stato di Salerno ospiterà la mostra “DADODU&CO.” a cura di Antonio Baglivo e Vito Pinto. L’iniziativa, che è inserita negli eventi in programma per la celebrazione del bicentenario della fondazione dell’Archivio di Stato, vuole, attraverso documenti, opere di piccolo formato, collezioni e soprattutto una selezione corposa di libri d’artista, riproporre i passaggi più significativi di un percorso di lavoro e di impegno, iniziato quarant’anni or sono dall’ex Laboratorio Dadodue e proseguito poi, fino ad oggi, dall’archivio di libri d’artista IbridiFogli. Una cellula creativa particolarmente attiva e propositiva che nella persona dell’artista Antonio Baglivo, che ne è stato il fondatore e il coordinatore, ha tracciato nel tempo un percorso di esperienze e di progetti che hanno promosso collaborazioni e scambi con centri culturali e singoli artisti in tutta Europa e non solo. Notevole la quantità e la qualità dei materiali esposti, oggetti, libri, opere e testimonianze di importanti artisti italiani e stranieri tra cui alcuni nomi di spicco come: Bruno Munari, Carlo Belloli, Giosetta Fioroni, Heinz Gappmayr, Mirella Bentivoglio, Ernesto Treccani, Jurgen O.Olbrich, Elio Pagliarani, Lamberto Pignotti, Antonio Porta e tanti altri. Notevole anche la selezione di artisti operanti sul territorio provinciale che hanno condiviso questo lingo percorso di esperienze e di progetti tra i quali ci piace ricordare: Ugo Marano, Gaetano Bevilacqua, Antonio Petti, Gelsomino D’Ambrosio, Antonio Della Gaggia, Cosimo Budetta, Pio Peruzzini, Pino Latronico e così via.



10.12.17

Allan McCollum : Each and Every One of You


Allan McCollum

Each and Every One of You, 2004

1,200 digital prints on cotton rag (framed)
600 of the most popular Male and
600 of the most popular Female names
according to the U.S. Census
(presented in order of popularity)
4 x 6 inches each
Edition of 3

more here : allanmccollum.net











15.11.17

Dertritte Grimm : una serata per Riccardo Cavallo


Dertritte Grimm

Perché nulla vada perso

Una serata per Riccardo Cavallo



lunedì 20 novembre 2017 - ore 21



Fondazione Casa Delfino

corso Nizza 2- Cuneo








Lunedì 20 novembre 2017, alle ore 21.00 presso la Fondazione Casa Delfino, c.so Nizza 2, Cuneo, si svolgerà una serata dedicata a Riccardo Cavallo, scrittore, artista, critico d'arte e traduttore dal cinese, scomparso improvvisamente il 20 novembre 2016. Nell'occasione verrà presentato il libro "Atto unico in sette intervalli - Dertritte Grimm" che anticipa la futura pubblicazione di un volume antologico degli scritti di Riccardo Cavallo. A seguire, una performance del gruppo di danza "Impresa Odile" e letture di testi di, e per, Riccardo. 

Per maggiori informazioni: info@fondazionedelfino.it - www.fondazionedelfino.it



Riccardo Cavallo (Cuneo, 1957-2016), scrittore, artista, critico d'arte, consulente editoriale e traduttore dal cinese, ha pubblicato prose, versi, testi su arte, letteratura e filosofia per diverse riviste e antologie italiane ed estere. Dal 2007 ha curato i blog recognitiones.blogspot.com, recognitiones-ii.blogspot.com, compostxt.blogspot.com, con successiva creazione di folioline.tumblr.com, microblog dedicato a visual poetry, scrittura asemantica ecc. Redattore di eexxiitt.blogspot.com, è presente in vari siti con installazioni verbo-visive ed asemantiche. Nel 2009 ha avviato una propria attività editoriale on-line: issuu.com/recognitiones. 

Tra le sue pubblicazioni:
Anonyma, in "Gli occhi dello stupa", anno V, n. 7/8, Torino, 1986
AA. VV., Figure d’arte, Pescara, 1991
Canto della cometa, in AA. VV., L’addomesticamento del bue, Salerno, 1990
Riccardo Cavallo, Cicli del Beccafumi, Boves, 1993
AA. VV., An anthology of asemic handwriting, New York, 2011
AA. VV., Exit, Reggio Emilia, 2013


Impresa Odile: Simona Agnese, Roberta Bernardi, Emiliana Razé, Laura Silvestri. Letture: Marinella Acquaroli, Carlo Razé.


31.10.17

Music Under The Moon


Music Under The Moon


Free-form radio featuring obscure indie, DIY, postpunk and new wave, out jazz, exotica, Krautrock, RIO/avant progressive, minimal & electronic, musique concrete, found sounds, experimental rock, and more...



00:00:00
Jack Kerouac & Steve Allen 'October in The Railroad Earth' from Poetry for the Beat Generation
Gary Burton 'Doin' The Pig' from Throb
Pigbag 'Ubud' from Volume 2 (Lend an Ear)
Phew 'Dose' from Phew
Zeena Parkins 'Sidereal Messenger' from Something Out There
Kammerflimmer Kollektief 'Horn' from Maander
Offworld 'Scrubdown' from Wire Tapper 45
Philip Perkins 'Bearing' from Drive Time
Schnellertollermeier 'Praise/Eleven' from Rights
My Cat is an Alien 'Part 2' from Leave Me in the Black No-thing

00:54:00
Spirocheta Pergoli 'Merendine' from Trax Test
Bi Nostalgia 'Biosolution for Today' from Trax Test
Ptose 'The Jellyfish's Mood' from Trax Test
Vittore Baroni 'Living With Prostheses' from Trax Test
Orchid Spangiafora 'Summertime' from Flee Past's Ape Elf
Moon Men 'Women Are Marching' from Amazing Science Fiction Stories
The Art Barbeque 'Seated' from Feet Hacked Rails
Brain Rays 'Zombie Ken' from Wire Tapper 45
Beaches 'Distance' from She Beats
Brian Eno 'Climate Study' from More Music For Films

01:33:00
Faust 'Chlorophyll' from Fresh Air
Babs Gonzales 'The Cool Cat's Philosophy' from Tales of Manhattan
Kulu Hatha Mamnua 'Odessa' from Kulu Hatha Mamnua
Public Image Ltd. 'Flowers of Romance' from The Flowers of Romance
Jake Slazenger 'Bolus' from Makesaracket
The Psychedelic Drugs 'Caravan' from Contact High
Gong 'How to Stay Alive' from 2032
The Legendary Pink Dots 'Close Your Eyes, You Could Be a Space Captain' from Legendary Pink Box
The Fall 'Neighbourhood of Infinity' from Perverted By Language (Expanded Edition)
Bark! 'Meshes' from Swing

02:17:00
Soft Machine 'Slightly All the Time (Live)' from Live at Henie Onstad Art Centre 1971
Sun Ra and His Arkestra 'The Shadow World' from The Magic City (Remastered 2017, Full Stereo Edition)
David Gamper 'Conch' from Bitstreams
Les Quatre Guitaristes de l'Apocalypso-Bar 'Les Quebericains' from Fin de Siecle
Pete Shelley 'Sky Yen, Pt. 1' from Sky Yen




15.10.17

17.9.17

Vincenzo Agnetti


Presentazione del romanzo di


VINCENZO AGNETTI


OBSOLETO




Giovedì 21 Settembre 2017

 Ore 18.30




Palazzo Reale - Sala Conferenze


Milano









[dal comunicato stampa]

Giovedì 21 settembre 2017 alle ore 18.30, la sala conferenze di Palazzo Reale di Milano ospita la presentazione della nuova edizione del romanzo di Vincenzo Agnetti, OBSOLETO, pubblicato per la collana [dia•foria, Edizioni Cinquemarzo di Viareggio.

L’appuntamento si tiene in occasione dell’antologica AGNETTI. A cent’anni da adesso, promossa e prodotta da Comune di Milano-Cultura, Palazzo Reale e Archivio Vincenzo Agnetti, curata da Marco Meneguzzo insieme all’Archivio Vincenzo Agnetti, in corso a Palazzo Reale fino al 24 settembre.

Partecipano alla serata Domenico Piraina (direttore di Palazzo Reale), Germana Agnetti (presidente Archivio Vincenzo Agnetti), Cecilia Bello Minciacchi (critico letterario e docente all’Università La Sapienza di Roma), Bruno Corà (storico dell’arte e membro dell’Archivio Agnetti), Marco Meneguzzo (curatore della mostra) e lo staff di [dia•foria.

Il volume, curato da Giuseppe Calandriello e Daniele Poletti, contiene testi di Germana Agnetti, Cecilia Bello Minciacchi, Bruno Corà, Corrado Costa e Daniele Poletti, e vede la partecipazione dell’Archivio Vincenzo Agnetti e la collaborazione della Fondazione Enrico Castellani.

A quasi cinquant’anni di distanza - il romanzo venne pubblicato nel 1968 - torna uno dei testi più importanti e dimenticati della scrittura sperimentale italiana. Obsoleto ha rappresentato un esperimento senza precedenti, un grande cantiere di forgiatura della parola in grado di sovvertire la narrazione scardinandone le regole linguistiche, dilatandone la dimensione letteraria fino a spingerla a incrociare diverse discipline come la prosa, la poesia, la critica linguistica e l’arte visiva.

Al termine, si terrà una visita guidata alla mostra.




12.9.17

Seiichi Niikuni (新国誠一)


Seiichi Niikuni (新国誠一)




 











 
"The kanji at the bottom means ama or rain, which becomes, after some manipulation, a little house in a rainstorm" : musique-concrete.tumblr.com





 

"“基” uses two kanji – 土: land, earth – and 基: foundation, base. The poem is visually very striking, and brings to mind rows of memorial markers stretching into the horizon, with the kanji for “foundation” appearing only minutely in the background. The vastness of the natural world, with hints to its connections with life/death, and the very small “human” base element are central to this work" : 6angryalphanerds.com