5.5.07

Jean de Breyne: 15 marzo

Spariscono figure,
che portavano ai percorsi
la nostra andatura, il corpo tentato
diritto, lo sguardo orizzontale.
Il loro pensiero resta, la loro voce partita
manca, che assesta delle verità.
Figure incrociate, incoscienti.
per tutta la lunghezza dei cammini.
non hanno detto nulla che di esserci, e
proseguono i loro, difficili,
danno negli occhi,

lo scoppio del lampo unico.


(traduzione dal francese di Riccardo Cavallo)